M. Onorato, Il castone e la gemma. Sulla tecnica poetica di Sidonio Apollinare.

Envoyer Imprimer

copertina.bmp

M. Onorato, Il castone e la gemma. Sulla tecnica poetica di Sidonio Apollinare , Napoli, 2016.

Éditeur : Paolo Loffredo Iniziative editoriali srl, Cette adresse email est protégée contre les robots des spammeurs, vous devez activer Javascript pour la voir.
Collection : Studi latini, Collana diretta da Giovanni Cupaiuolo e Valeria Viparelli, vol. n. 89
534 pages
ISBN : 9 788899 306434
€ 36,80

Nei carmi di Sidonio Apollinare il manierismo tardoantico conosce una declinazione tanto esasperata quanto suggestiva: temi, topoi e rêveries lessicali di una prestigiosa tradizione letteraria vengono infatti incastonati in un organismo poetico frammentato ma non disarticolato, proteso alla spasmodica cura dei più minuti dettagli eppure sorretto da un disegno complessivo straordinariamente lucido e calibrato. Il presente volume si propone di indagare questa sofisticata architettura testuale sidoniana, lumeggiandone la proficua interazione sia con il regime di capillare variatio che sovrintende alle singole sezioni dei componimenti e al loro rapporto reciproco, sia con le molteplici dinamiche di inventio e dispositio lessicale in cui si sostanzia un preziosismo linguistico alimentato da un attento studio della dizione e della tecnica versificatoria degli auctores.

Indice del volume
Premessa 7

Prima parte
LA TECNICA DIAIRETICA
I. Amplificazione e sfaccettatura di topoi 15
1. ‘Romanzi' di formazione 16
2. Il tempio dei filosofi 48
3. Imperii notae 66

II. Ekphrasis diairetica e manierismo 87
1. Ritratti divini 87
2. Dalla retorica figurativa alla retorica verbale 124
3. Descrivere l'altro 154

III. Frammentazione pervasiva e variatio capillare 169
1. Temi storici 173
2. Dagli Argonauti ad Ulisse 182
3. Non divos… canto 198
4. Maestri ineguagliabili 209

IV. Matrici culturali 235
1. Tra grammatica e retorica 235
2. Partitio e divisio 252

Seconda parte
ALCHIMIE LESSICALI
I. Gemme da incastonare: gli hapax assoluti nei testi poetici sidoniani 273
1. Hapax con matrice intertestuale univoca 286
1a. Grecismi di secondo grado 287
1b. Variazioni prefissali 306
1c. Hapax e paronomasia 313
1d. Patchwork di parole dal medesimo ipotesto 317
2. Hapax con matrici intertestuali multiple 319
2a. Composti metalinguistici 320
2b. Epiteti solennizzanti 326
2c. Sovradeterminazione da ipotesti omogenei 353
2d. Aemulatio e topoi versificatorî 359
2e. Tra poesia e prosa 380
2f. Moventi fonici 392

II. Hapax e ‘cornice': un rapporto strategico 401
1. Gli hapax assoluti nei faleci: patterning delle incisioni e strutture triverbali 402
2. Potenziamento retorico di topoi versificatorî esametrici 419
3. Hapax “sul limitare” 430

Bibliografia 441
Indice dei luoghi citati 483

 

Source : www.bollettinodistudilatini