G. Rossi et R. Ruggiero (éd.), Andrea Alciato, Filargiro commedia

Envoyer Imprimer

alciato_filargiro_-_copertina.jpg

Giovanni Rossi et Raffaele Ruggiero (éd.), Andrea Alciato, Filargiro commedia, Torino, 2017.

Éditeur : Nino Aragno Editore
Collection : Biblioteca Aragno
264 pages
ISBN : 978-88-8419-833-4
€ 20,00

Il grande giurista milanese Andrea Alciato (1492-1550), ben noto anche per i suoi interessi extragiuridici, e in senso lato letterari, di cui sono il frutto i celeberrimi 'Emblemata' (1531-1534), a partire dal 1523 si impegnò nel comporre una commedia in lingua latina, il 'Philargyrus', mai portato in scena, tramandato da un solo manoscritto ora nella Biblioteca Trivulziana. La pubblicazione della commedia, con una traduzione italiana, un apparato di note e un saggio introduttivo, restituisce alla commedia il suo significato di testimonianza di una sperimentazione culturale d'avanguardia, condotta nell'Europa del primo Cinquecento, nel segno di un fecondo incontro tra sapere tecnico-giuridico e cultura umanistica.
Il testo della commedia è preceduto da un saggio di G. Rossi, "Declinazioni dell'umanesimo giuridico: diritto e letteratura nel 'Philargyrus' di Andrea Alciato", pp. VII-XCII, che mette a fuoco l'originalità della posizione innovativa di Alciato davanti al vecchio 'mos italicus' dei giuristi medievali, quanto al metodo e alle 'auctoritates' impiegate ed insieme la sua critica del funzionamento del processo ai suoi tempi, sul piano dei contenuti.
La traduzione italiana di R. Ruggiero permette ad un pubblico più vasto dei soli specialisti di conoscere un'opera innovativa ed originale, di stampo aristofanesco, che vuole divertire ed insieme svolgere una pungente satira di costume.

 

Source : Nino Aragno Editore

 

Inscription à la lettre d'informations



Recevoir du HTML ?

Identification