Visio Godeschalci

visio_godscalci.png

Visio Godeschalci. Il mondo e l'altro mondo di un contadino tedesco del XII secolo. Edizione critica, traduzione e commento a cura di Rossana E. Guglielmetti e Giorgia Puleio, Florence, 2021.

Éditeur : Sismel - Edizioni del Galluzzo
Collection : Per Verba. Testi mediolatini con traduzione, 37
CLXVI-248 pages
ISBN : 978-88-9290-126-1
52 €


Nell'inverno del 1189 un contadino dello Holstein, terra di frontiera solo da qualche decennio colonizzata e cristianizzata dall'Impero tedesco, cade malato e ha una visione dell'aldilà. Al risveglio racconta la sua esperienza al suo canonico, che decide di metterla per iscritto. Nasce così uno dei testi più originali e interessanti nella letteratura dei viaggi ultraterreni, nel quale i motivi tradizionali del genere convivono con un'importante presenza di motivi del folklore germanico. Il percorso di Godescalco nell'altro mondo è anche l'occasione per raccontare le storie di personaggi del luogo, che scontano nel fuoco i loro delitti: il ladro di reliquie, in combutta con i banditi slavi che infestano la regione, e il bambino assassino di un coetaneo, giustiziato con il raccapricciante supplizio della ruota. Immaginario dell'aldilà e vita quotidiana del Medioevo più profondo si mescolano in un testo affascinante, che per la prima volta viene qui proposto al pubblico italiano, con un rinnovato testo critico latino e con traduzione e commento.

 

Source : SISMEL - Edizioni del Galluzzo

 

Giornale Italiano di Filologia 73, 2021

gif_73.jpg

Carlo Santini (dir.), Giornale Italiano di Filologia, 73, 2021.

Éditeur : Brepols
448 pages
ISBN : 978-2-503-59213-8
€ 130 (excl. VAT)

TABLE OF CONTENTS

Articoli
Appunti di etimologia greca e semitica dello sciclitano. Sull'etimologia di alcuni grecismi e semitismi in nomi, antroponimi e toponimi attestati nel territorio di Scicli (Sicilia) (Salvo Micciché)
Appunti per la semantica di vicarius (dall'età arcaica alla prima età imperiale) (Lucia Pasetti)
Remarques sur le prologue de l'Alexandra de Lycophron (Alain Billault)

Lire la suite...
 

I. Schaaf (et alii), Hieronymus Romanus. Studies on Jerome and Rome

ipm_87.jpg

Ingo Schaaf (avec Emanuela Prinzivalli,  Barbara Feichtinger et  Giuseppe Caruso) (éd.), Hieronymus Romanus. Studies on Jerome and Rome, Turnhout, 2021.

Éditeur : Brepols
Collection : Instrumenta Patristica et Mediaevalia, 87
XII+610 pages
ISBN : 978-2-503-59259-6
€ 150 (excl. VAT)

Rome, be it as a concrete space or as a concept and idea, occupies an outstanding place in the thoughts and actions of Jerome of Stridon (c. 347–419). Glowing propagandist of the ideal of asceticism in the Latin sphere and highly influential scholar of the Bible, he received his philological education here as well as his baptism. Beyond this background of study and adherence to the church of Rome, the Vrbs continued to hold a key position for him, who under the pontificate of Damasus established himself as a mediator between East and West and translator of Scripture. A sharp-tongued and increasingly controversial figure at the same time, Jerome subsequently turned into the target of antiascetic criticism and, once bereft of papal protection, had to leave Rome for good. However, even in distant Palestine, the city on the Tiber and its memories remained present in the writings of Jerome, who did not stop using a Roman network in order to have his works circulate within the Vrbs and eventually lamented its fall as that of “the entire world in a city”.

Lire la suite...