T. Malvezzi, Opusculum comicum

Envoyer Imprimer

troilo.jpg

Troilo Malvezzi, Opusculum comicum. Edizione critica, traduzione e commento a cura di Michela Mele, Florence, 2019.

Éditeur : Sismel - Edizioni del Galluzzo
Collection : Teatro Umanistico, 18
LXVI-94 pages
ISBN : 978-88-8450-949-9
39 €

Il giurista bolognese Troilo Malvezzi compose l'Opusculum comicum, unica opera teatrale della sua produzione letteraria, durante gli anni degli studi universitari. Il testo, trasmesso da un codex unicus, il Magliabechiano VII 1165 della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, è preceduto da un'epistola di dedica all'umanista Poggio Bracciolini. La pièce presenta una divisione in cinque atti e un intreccio giocato sulla vicenda d'amore di due giovani, Claudio e Lavinia, e sulle macchinazioni del servus Furvo, personaggio sul quale l'autore concentra la sua abilità creativa e la maggior parte delle possibilità comiche dell'opera. A differenza della produzione teatrale umanistica dei decenni precedenti, l'Opusculum riprende più da vicino il teatro dei comici arcaici attraverso la rievocazione – nell'intreccio, nella struttura e nella lingua – delle atmosfere e del modus scribendi plautini e terenziani. Nonostante le numerose riprese, anche ad verbum, tratte dal teatro romano, non mancano all'interno dell'Opusculum elementi che esulano dagli schemi della palliata e che sono invece riconducibili alla tradizione delle farse medievali e alla realtà contemporanea.Il testo critico della commedia, corredato dalla traduzione italiana a fronte e dalle note di commento, è preceduto da un'introduzione che traccia un quadro bio-bibliografico dell'autore, dall'analisi della struttura, dei contenuti e della lingua dell'opera.

Source : SISMEL - Edizioni del Galluzzo

 

Inscription à la lettre d'informations



Recevoir du HTML ?

Identification