Giovanni Gioviano Pontano, De bello Neapolitano

Envoyer Imprimer

pontano.png

Giovanni Gioviano Pontano, De bello Neapolitano, Florence, 2019.

Éditeur : Sismel - Edizioni del Galluzzo
Collection : Il Ritorno dei Classici nell'Umanesimo, 4.13 ; Storiografia umanistica, 13
LVIII-604 pages
ISBN : 978-88-8450-917-8
85 €

A cura di Giuseppe Germano, Antonietta Iacono e Francesco Senatore

Il De bello Neapolitano di Giovanni Gioviano Pontano restò incompiuto alla sua morte, nel settembre del 1503. Incentrata sulla guerra di successione sostenuta da Ferrante contro Giovanni d'Angiò ed i baroni ribelli del Regno, l'opera s'inserisce nella produzione storiografica che fiorì alla corte della Napoli aragonese e che è stata di recente restituita al suo statuto ideologico e letterario. Oggetto di grande interesse per il suo valore documentario e storico-politico, oltre che per quello stilistico e letterario, essa è stata al centro di numerosi studi di varia matrice: certo, perché coi rapporti ideologici che la legano alla teoresi de lege historiae del dialogo Actius rappresenta il frutto maturo di un umanesimo che, avendo assorbito la lezione dei classici, ha sviluppato una propria autonomia critica e letteraria, ma soprattutto perché fu liberamente concepita da un intellettuale che rivestì un ruolo politico di rilievo nell'Italia del XV secolo.
L'opera è conservata autografa nel ms. Palat. Vindob. 3413 (Bibl. Naz. di Vienna), da cui fu tratta la sua editio princeps, a cura di P. Summonte (Napoli 1509).
Il testo critico è dunque stato corredato di quattro fasce di apparato: nell'apparato sincronico trova luogo la registrazione delle varianti dovute agli interventi del primo editore Pietro Summonte; nell'apparato diacronico quella delle varianti d'autore che costituiscono la stratigrafia dell'autografo codice viennese; nell'apparato delle fonti e dei luoghi paralleli l'individuazione di alcune fra le possibili fonti linguistiche, stilistiche e letterarie della narrazione; nel commento storico sono raccolte – e spesso ricondotte alla loro genesi cancelleresca – le notizie utili ad illuminare testo e contesto storico, con informazioni su fatti, istituzioni, luoghi e personaggi, non senza chiarimenti su questioni politiche o diplomatiche.
Il testo critico è preceduto da un'ampia introduzione che tratta della composizione, della tradizione e dello statuto storiografico dell'opera.

 

Source : SISMEL - Edizioni del Galluzzo

 

Inscription à la lettre d'informations



Recevoir du HTML ?

Identification