Publications

C. Mordeglia, Animali sui banchi di scuola. Le favole dello pseudo-Dositeo (ms. Paris, BnF, lat. 6503)

Envoyer Imprimer

Caterina Mordeglia, Animali sui banchi di scuola. Le favole dello pseudo-Dositeo (ms. Paris, BnF, lat. 6503), Gênes, 2017.

Éditeur : Sismel - Edizioni del Galluzzo
Collection : Micrologus Library 68
XIV-149 pages, 8 tables
ISBN : 978-88-8450-821-8
34 euro

Le favole in prosa greco-latine degli Hermeneumata Pseudodositheana, composte in ambito scolastico tra III e IV secolo e tramandate da manoscritti carolingi nelle due redazioni leidense e parigina, costituiscono l'unica raccolta di argomento esopico-fedriano conservatasi per l'età tardoantica. La redazione parigina, tràdita dal solo manoscritto Paris, BnF, lat. 6503 (Corbie, sec. IX 3/4), rappresenta una testimonianza importante per la trasmissione dei temi narrativi favolistici di matrice classica in lingua latina in Occidente tra il Basso Impero e l'Alto Medioevo. Di essa il presente volume pubblica l'edizione diplomatica delle favole nelle due versioni latina e greca che aggiorna quella di George Goetz del 1892, alla luce di un esame autoptico del codice, il testo critico di quella latina corredato dalla prima traduzione italiana completa e un commento storico-letterario che pone a confronto le singole favole con le loro principali attestazioni antiche e mediolatine.

 

 

 

L. Grillo et C. B. Krebs, The Cambridge Companion to the Writings of Julius Caesar

Envoyer Imprimer

the_cambridge_companion_to_the_writings_of_julius_caesar.jpg

Luca Grillo et Christopher B. Krebs, The Cambridge Companion to the Writings of Julius Caesar, Cambridge, 2017.

Éditeur : Cambridge University Press
418 pages
ISBN : 9781107670495
£ 24.99

Well-known as a brilliant general and politician, Julius Caesar also played a fundamental role in the formation of the Latin literary language and remains a central figure in the history of Latin literature. With twenty-three chapters written by renowned scholars, this Companion provides an accessible introduction to Caesar as an intellectual along with a scholarly assessment of his multiple literary accomplishments and new insights into their literary value. The Commentarii and Caesar's lost works are presented in their historical and literary context. The various chapters explore their main features, the connection between literature, state religion and politics, Caesar's debt to previous Greek and Latin authors, and his legacy within and outside of Latin literature. The innovative volume will be of great value to all students and scholars of Latin literature and to those seeking a more rounded portrait of the achievements of Julius Caesar.

Provides an up-to-date, scholarly and accessible assessment of Caesar as writer, linguist, and intellectual, demonstrating his key role in the history of Latin literature
Considers both his Commentarii and his fragmentary works and explores them in their historical and literary context
An international team of experts provide multiple views on Caesar's writings, alongside chapters on the contemporary and later reception of his work

 

Source : Cambridge University Press

 

R. Ash, Tacitus : Annals Book XV

Envoyer Imprimer

tacitus_annals_2017.jpg

Rhiannon Ash (éd.), Tacitus : Annals Book XV, Cambridge, 2017.

Éditeur : Cambridge University Press
382 pages
ISBN : 9780521269391
£ 24.99

Tacitus' account of Nero's principate is an extraordinary piece of historical writing. His graphic narrative (including Annals XV) is one of the highlights of the greatest surviving historian of the Roman Empire. It describes how the imperial system survived Nero's flamboyant and hedonistic tenure as emperor, and includes many famous passages, from the Great Fire of Rome in AD 64 to the city-wide party organised by Nero's praetorian prefect, Tigellinus, in Rome. This edition unlocks the difficulties and complexities of this challenging yet popular text for students and instructors alike. It elucidates the historical context of the work and the literary artistry of the author, as well as explaining grammatical difficulties of the Latin for students. It also includes a comprehensive introduction discussing historical, literary and stylistic issues.

Lire la suite...
 

S. Pastor, Epigrafia anfiteatrale dell'Occidente Romano IX

Envoyer Imprimer

pastor_epigrafia_anfiteatrale_dell_occidente_romano.jpg

Simone Pastor, Epigrafia anfiteatrale dell'Occidente Romano IX. Retia, Noricum, Duae Pannoniae, Dalmatia, Dacia, Moesia Inferior, Rome, 2017.

Éditeur : Quasar
244 pages
ISBN : 978-88-7140-823-1
47 €

Il presente volume si inserisce nel progetto editoriale finalizzato alla creazione di un Corpus delle iscrizioni d'argomento anfiteatrale dell'Occidente Romano (EAOR). I documenti epigrafici qui presentati provengono dai territori alpini di Raetia e Noricum e dalle province balcanico-danubiane delle Pannoniae, Dalmatia, Dacia e Moesiae. Il nuovo fascicolo arricchisce il quadro dei lavori precedenti con lo scopo di completare il quadro provinciale presentato nel volume EAOR, V, 2000 e il lavoro sulla raccolta di iscrizioni gladiatorie di L. Robert (Robert, Gladiateurs, 1940). Se a Nord-Ovest i confini del seguente lavoro hanno seguito la divisione geopolitica delle province romane, a Sud-Est il limite delle ricerche è stato indicato da quel confine ideale di diffusione della cultura greca tracciato da Robert. Tale limite ha consentito lo studio solo parziale di alcune province, quali la Moesia inferior, privata delle numerose testimonianze provenienti dall'esapoli greca sul Mar Nero.
Da un così vasto territorio provengono 239 iscrizioni, che sono state raccolte in 168 schede. I documenti sono stati divisi in quattro sezioni, secondo i criteri esposti dalla Sabbatini Tumolesi, nel fascicolo inaugurale della serie (EAOR, I, 1988) a loro volta ripartite per province seguendo un ordine topografico da ovest a est.

 

Lire la suite...
 

G. Tozzi, Le iscrizioni della collezione Obizzi.

Envoyer Imprimer

giulia_tozzi_le_iscrizioni_della_collezione_obizzi.jpg

Giulia Tozzi, Le iscrizioni della collezione Obizzi, Rome, 2017.

Éditeur : Quasar
260 pages
ISBN : 978-88-7140-828-6
32

Nel castello del Catajo, in località Battaglia Terme presso Padova, la famiglia Obizzi raccolse una ricca collezione di antichità, eterogenea per quantità e qualità dei pezzi, tra cui figuravano anche molte iscrizioni in lingua latina e un nucleo significativo di iscrizioni in lingua greca; costituita e accresciuta in particolare dall'ultimo erede della famiglia, il marchese Tommaso (1750-1803), tale raccolta passò alla morte di quest'ultimo per via testamentaria agli Este e di qui agli Asburgo, cui si deve il trasferimento a Vienna alla fine dell'Ottocento della quasi totalità dei pezzi, attualmente custoditi nel Kunsthistorisches Museum; pochi esemplari sono invece oggi a Pola, Aquileia, Trieste, Modena, Este e Altino. Questo catalogo raccoglie e illustra tutte le epigrafi di tale collezione, che fu certamente tra le più apprezzabili formatesi in Veneto nella seconda metà del Settecento.

Lire la suite...
 

G. Giuseppina, Corpus Vasorum Antiquorum. Italia, 83. Fasc. IV. Ruvo di Puglia

Envoyer Imprimer

corpus_vasorum_antiquorum_italia_2017.jpg

Gadaleta Giuseppina, Corpus Vasorum Antiquorum. Italia, 83. Fasc. IV. Ruvo di Puglia, Rome, 2017.

Éditeur : L'Erma
104 pages
ISBN : 978-88-913-1608-0
215 €

Museo di Ruvo di Puglia (Tardo Apulo II).

Table des matières :

Introduzione
Abbreviazioni bibliografiche
Testo
Ondice dei pittori e dei gruppi
Indice dei soggetti mitologici
Concordanze
Tavole segnate ITALIA da 4162 - 4227
Ceramica apula a figure rosse - Apulo tardo

 

Source : L'Erma di Bretschneider

 

E. Siotto, La policromia sui sarcofagi romani.

Envoyer Imprimer

eliana_siotto_la_policromia_sui_sarcofagi_romani.jpg

Eliana Siotto, La policromia sui sarcofagi romani, Rome, 2017.

Éditeur : L'Erma
Collection : Studia Archaeologica, 220
306 pages
ISBN : 78-88-913-1589-2
210 €

This monograph deals with the polychromy on Roman marble sarcophagi produced in Rome from the beginning of the 2nd century to the end of the 4th century AD. It addresses the issues of colour and gilding by topic, in a discursive way, from a technical and practical point of view. The monograph brings together results and data derived from field observations, scientific analyses combined with archive-bibliographical research by emerging technologies in support of the classic process. For the first time, the study of polychromy is dealt with in a totally new way and the research focuses exclusively on a specific class of archaeological artefacts. This approach does not alter the text of the manuscript broad and complementary examination of the materials studied from a historical and archaeological profile. Thus, the search is configured for its transdisciplinarity constituting a pioneering product for the subject matter, so innovative in content and method.

Lire la suite...
 


Page 4 sur 109

Inscription à la lettre d'informations



Recevoir du HTML ?

Identification